Come Funziona?

Ogni attore è caratterizzato da autorizzazioni diverse che gli consentono di inserire nuove informazioni, visualizzare/modificare le informazioni da lui inserite, consultare statistiche e generare processi. Il sistema garantisce la massima trasparenza, senza rinunciare alla sicurezza e al controllo dei dati.

A chi è rivolto?

Prisma Mense è un applicativo web per la gestione della “Customer Satisfaction” delle mense scolastiche. È stato studiato per la gestione delle informazioni provenienti da tutti gli attori in gioco nella ristorazione scolastica, quindi non solo genitori, ma anche:

Personale Scolastico
Educatori ATA (Collaboratori Scolastici), Dirigenti Scolastici
Professionisti della ristorazione
Scodellatori, Dietisti, Responsabili di Centri Pasto
Enti terzi di controllo
Enti terzi di controllo, ASL, Ispettori Comunali

Scheda Rilevazione Pasto

La nostra azienda ha dedicato parte della ricerca allo sviluppo di un portale informatico unico nel suo genere che raccoglie, contiene ed elabora tutte le informazioni pervenute attraverso le segnalazioni della Scheda Rilevazione Pasto. Il sistema è assolutamente trasparente e accessibile a tutti. Le informazioni sono consultabili secondo i diversi gradi di accessibilità e i ruoli previsti per i compilatori sono differenziati:

  • Genitore
  • Genitore Responsabile CMS
  • Insegnante
  • ATA/Bidello
  • Scodellatore
  • Comune (Resp. Qualità)
  • Auditor
  • Gestore
  • ASL

Di fatto ogni ruolo ha una scuola di Default, però può inserire segnalazioni anche su altre scuole.

Il sistema produce altresì in automatico reportistica mirata, ad esempio:

  • Report generali NON filtrati (es. Report per Centro pasti)
  • Report più specifici filtrati per ruolo

Esempio:

Responsabile CMS vede solo quelli della sua scuola o delle sue scuole
Il Dirigente Scolastico vede solo quelli delle sue scuole
Il genitore “comune” solo i suoi assaggi

La Struttura Territoriale

Uno dei grandi vantaggi e dei punti di forza del sistema è la “struttura territoriale” che ricalca quella della
realtà delle scuole.
Il DB relazionale è modellato per riprodurre fedelmente la gerarchia delle informazioni, mappando entità
come il Comune, il Fornitore, i Centri Pasti, gli Istituti Comprensivi (scuole statali), i quartieri (scuole
comunali), i gestori (scuole paritarie convenzionate) ed ovviamente le singole scuole (eventualmente
differenziate per plessi).
Potenzialmente ci si può spingere nella mappatura fino a individuare refettorio, classe e utente
(bambino/adulto).
Ogni singola informazione potrà essere visualizzata nel dettaglio, esplosa o raggruppata per ottenere
statistiche liberamente configurabili.

I menù e i piatti

Anche per i piatti e i menù non si è lasciato nulla al caso. L’anagrafica dei piatti si differenzia nelle cinque
tipologie base (Primo, Secondo, Contorno, Merenda e Frutta) e consente di caratterizzare il piatto con
attributi configurabili. Fra quelli più usati vi tromiamo la “famiglia” (per esempio per raggruppare la pasta
asciutta, il riso, le minestre in brodo fra i primi) e la tipologia di cottura/temperatura (che determina se
nell’assaggio si dovranno valutare temperatura e cottura).
Ogni piatto è anche caratterizzato da intervalli di date come l’inizio e la fine di “producibilità” (per menù
stagionali e/o per piatti entrati come novità nel menù o usciti definitivamente dal menu).
Per ogni piatto è possibile anche inserire una ricetta che non è altro che una “distinta base” dei suoi
componenti. La ricetta riporterà la tipologia di materia prima e la sua quantità per porzione (es. Spaghetti
al pomodoro: 80gr spaghetti di grano bio n5, 20 grammi passata di pomodori bio, 3 grammi di sale, 0,5
grammi di origano, 5 grammi di olio di oliva…).

Gli Assaggi

Una delle funzionalità centrali del sistema è sicuramente la rilevazione degli assaggi. Uno qualunque degli
attori del sistema (genitori, insegnanti, collaboratori scolastici, scodellatori,…) può inserire un assaggio che
sarà un primo feedback qualitativo/quantitativo del servizio.
Ogni assaggio è caratterizzato da alcuni dati “globali” e alcuni dati di dettaglio sul singolo piatto.
Fra le informazioni globali attualmente gestite (ma estendibili) ci sono:

  • Data dell’assaggioAssaggiatore (con il suo ruolo abbinato automaticamente)
  • Scuola
    • Quartiere/Istituto Comprensivo/Gestore Paritaria
    • Centro Pasto
    • Comune
  • Ora di arrivo del pasto (opzionale)
  • Ora di inizio del pasto/Turno (opzionale)
  • Ora di fine del pasto/Turno (opzionale)
  • Refettorio (opzionale)
  • Note (opzionale)

I dati globali hanno il doppio scopo di:
1) stabilire una ambientazione all’assaggio, magari per scoprire che il gradimento viene influenzato
negativamente dallo scarso tempo a disposizione o dall’ambiente caotico
2) abbinare l’assaggio alla struttura territoriale (Comune/Centro Pasti/IC-Quartiere/Scuola) per fornire
una lettura aggregata dei dati fino a trasformarli in informazioni

Le Statistiche

Nel menù statistiche verranno implementate le estrazioni più interessanti fra cui:
L’elenco è puramente indicativo perché il sistema consente di aggregare i dati secondo tutte le
coordinate rilevate dagli assaggi. Ogni nuova esigenza sarà facilmente implementata con l’aggiunta di
statistiche mirate.
Oltre alle statistiche base, saranno forniti filtri predefiniti per entrare facilmene nella lettura dei dati.
Nell’esempio sotto abbiamo le statistiche generali dei piatti. I filtri consentiranno di estrarre i più e i
meno apprezzati, i più e i meno “assaggiati”, i più scotti e i più al dente…
Il limite è dettato solo dalla fantasia.