Programma Giustizia

Periodo 2014-2020

Il “Programma Giustizia” sostiene le azioni dell’Unione europea volte a migliorare la cooperazione in materia di diritto civile e penale, permettendo alle persone di esercitare al meglio i loro diritti di cittadini europei e promuovendo l’uguaglianza. Inoltre contribuirà anche a rafforzare gli sforzi dell’UE per combattere la criminalità, contrastare la domanda e offerta di droga e salvaguardare i diritti delle persone (come colpevoli o vittime di reato) nei procedimenti penali. Con un budget di € 416.000.000, ha lo scopo di assicurare che la legislazione dell’UE in materia di giustizia civile e penale sia effettivamente applicata, contribuendo a garantire un adeguato accesso alla giustizia per le persone e le imprese coinvolte in cause legali transfrontaliere e in Europa, nonché a sostenere azioni comunitarie di lotta alla droga e alla criminalità.
Gli obiettivi specifici del programma sono:

  • promuovere un’efficace, completa e coerente applicazione della normativa dell’Unione nei settori della cooperazione giudiziaria in materia civile e penale;
  • facilitare l’accesso alla giustizia;
  • prevenire e ridurre la domanda e l’offerta di droga.
  •  formazione per giudici e avvocati in tutta Europa affinché possano applicare il diritto e diritti umani dell’UE;

Attraverso attività di:

  • rafforzamento della cooperazione europea in materia di giustizia e di problematiche relative al godimento dei diritti attraverso reti di operatori della giustizia,organizzazioni non governative e responsabili politici;
  • sviluppo di strumenti pratici per i cittadini e le imprese che favoriscano l’applicazione dei loro diritti e l’accesso alla giustizia, come ad esempio il “portale europeo della giustizia”;
  • organizzazione di campagne nazionali ed europee per informare le persone dei loro diritti garantiti dal diritto dell’Unione e la loro applicazione.

Come partecipare

Possono partecipare  gli organismi pubblici e/o privati, legalmente stabiliti:
negli Stati membri;  nei Paesi EFTA;  nei Paesi in corso di adesione, candidati o potenziali candidati;  in Danimarca, sulla base di un accordo internazionale.
in altri Paesi terzi, in particolare in Paesi in cui si applica la Politica Europea di Vicinato; questi possono essere associati alle attività del programma, se ciò risulti utile a raggiungere lo scopo di queste attività.
Nell’ambito del programma, la Commissione può cooperare con le organizzazioni internazionali attive nei settori contemplati dal Programma, come ad es. il Consiglio d’Europa, le Nazioni Unite e la Conferenza dell’Aia sul diritto internazionale privato. L’accesso al programma è aperto a tali organizzazioni internazionali.

La Commissione Europea invita i possibili interessati a partecipare tramite calls for proposals (inviti a presentare proposte) o tramite call for tenders (bandi di gara per lavori, servizi e forniture).

Riferimenti

DG Giustizia 

Related Post