IT Logo
Comune di parma

Al via il progetto PRISMA: sistema informatizzato di rilevazione ed analisi della qualità del servizio di ristorazione scolastica.

Parma, 15 febbraio 2017

Comune di Parma – Ufficio stampa

“Prisma Mensa Parma” è un Sistema informatizzato di rilevazione ed analisi della qualità dei menu e del servizio di ristorazione scolastica del Comune di Parma specificatamente dedicato all’utenza. L'obiettivo è quello di fornire all’utenza uno strumento indipendente di valutazione. Si ribalta il concetto di “controllo dall’alto”, per arrivare a un controllo dalla base, totalmente trasparente e indipendente.
Il servizio, prodotto dalla IT – Information Technologies di Bologna, garantisce la massima trasparenza, senza rinunciare alla sicurezza ed al controllo dei dati.

“Prisma Mensa Parma” fornisce all’utenza uno strumento indipendente e partecipato di valutazione del sistema mensa.
Inoltre il sistema consente alla Commissione mensa di poter valutare, a partire dal singolo dettaglio, ogni aspetto del servizio, valutando gradevolezza e gradimento del menù, ma senza perdere di vista tutte le informazioni di contorno che possono influire su una buona riuscita del servizio.
Attraverso questo nuovo sistema sarà possibile effettuare il monitoraggio continuo dell’opinione dell’utenza stessa attraverso i sopralluoghi della Commissione mensa. Ogni componente della Commissione per il controllo qualità della ristorazione scolastica e delle Sottocommissioni di plesso potrà collegarsi al sistema, autenticarsi e valutare l’apprezzamento o i punti critici dell’offerta. Si tratta di un'innovazione radicale che permette la chiara e completa analisi dei dati ricavati dai sopralluoghi ed un immediato confronto con i dati ricavati dalle Customer Satisfaction di fine anno scolastico, con il risultato di una completezza analitica del controllo del risultato sul servizio appaltato.

Attraverso questo nuovo strumento sarà possibile far confluire i dati in un unico DataBase relazionale, liberamente consultabile, che consente, oltre la generazione di report periodici da parte del gestore, del Comune e dell’AUSL, anche analisi approfondite libere da parte di ogni componente della Commissione per il controllo qualità della ristorazione scolastica e delle Sottocommissioni; con la possibilità di monitorare sia i dati qualitativi che i dati quantitativi, che intersecandoli tra loro, producono un’analisi più completa del sistema. Tra i dati quantitativi, è compresa la quantità di cibo non consumato.

Per ogni classe (o ogni refettorio) sarà possibile, poi, paragonare il numero di bimbi presenti, il numero di pasti prodotti, la quantità disponibile e la quantità non consumata. In questo modo si potranno rilevare puntualmente, e aggregare, preziosissime informazioni sul gradimento e sugli sprechi legati ai singoli piatti. Tutto può poi essere incrociato con gli assaggi. Il servizio offre, inoltre, l'opportunità di prenotazione on line dei sopralluoghi, attualmente effettuata via telefonica o tramite mail, e la compilazione dei dati rilevati nel sopralluogo attraverso il sistema anch’esso on line.

Scarica la presentazione del progetto

Related Post